La storia

100_1379

La mia vita è cambiata decisamente quando si mette giudizio, ovvero qualche anno prima dei 30.

Yoga infatti è una disciplina che involve maturità, checché se ne dica (a vanvera) specie in occidente. Per questo consiglio leggere l’articolo concernente.

Ma le scelte possono essere molteplici e io ho scelto di ritornare su miei passi (al posto di metter su famiglia, come fanno molti) per poi farli molto distanti, partendo per l’India.
Qui ho appreso lo Yoga principalmente a Rishikesh, soprattutto allo Yoga e al Ved Niketan Ashram, con insegnamenti importanti di Swami Dharmananda.

Da subito (2008) l’ho fatto divenire mia vita, passando le giornate fra meditazione, asana, studio, preghiera e pratiche di pulizia corporea.

Questa è la grande differenza: per me lo Yoga non è né un lavoro né una passione, è la mia vita quotidiana, come raramente avviene in occidente ma di frequente capita in India.
A lungo ho soggiornato in un eremo di monaci, alternandolo ai primi viaggi in India.

Poi, visto che avevo imparato il massaggio ayurvedico al Baba Massage Centre di Rishikesh ed ero tornato a Castelfranco, ho proposto questa tipologia di massaggio ai centri benessere della zona, senza risultato. Ma è stato proprio in quest’offerta che da una palestra castellana mi è stato chiesto d’insegnare Yoga.
Allora non mi sentivo pronto, ma visto che già da due anni lo eseguivo come vita, nonché ritenessi questo tipo di Yoga annacquato (meno negli ultimi anni, vista la varietà d’offerta) estremamente differente da quello praticato in India, accettai, anche per farlo conoscere effettivamente. Era il 2010.
Non ebbi buoni risultati, come spesso è accaduto nella mia vita ma dopo un mese partii con le lezioni al mattino al Centro olistico La Fonte e queste mi permisero di guadagnare il necessario all’esistenza, proseguendo col sentiero che avevo deciso di percorrere. Tanto bastava.

A conclusione del primo anno d’insegnamento venni scritturato dalla Blu Hotels per insegnare nel periodo estivo in vari resorts lungo la penisola. Fu un’esperienza non semplice (visto l’ambiente totalmente differente) ma importante che mi permise anche di girare l’Italia e di guadagnare il necessario per il seguente viaggio in India.

Per tre anni alternai le lezioni al Centro olistico, dove cominciai anche alla sera, con i viaggi invernali in India: in questi proseguii i miei studi nello Yoga, nell’Ayurveda, nel massaggio e in altre discipline olistiche, insegnando anche Yoga e italiano in vari ashram, specie dell’India del Sud (Mysore, Trichy).

Tornato dal V° viaggio (2014), si ampliarono le collaborazioni con vari centri, fra cui Terme dei Colli Asolani di Crespano (nei massaggi e nello Yoga, per due anni) e lo Studio Luna in Pesci di Tombolo (nello Yoga, per due anni). Fu un periodo estremamente fecondo che però giunse al termine. Decisi quindi di ripartire per l’India a fine 2016: cosa che decisamente mancava e che può comprendere solo chi c’è stato, soprattutto quando pratica Yoga.
Ero anche consapevole che poteva essere l’ultimo viaggio per lungo tempo.
Il viaggio fu la solita meravigliosa e impareggiabile esperienza, dal quale tornai però con l’amaro in bocca, prevedendo già cosa mi attendeva. I vari incarichi erano stati infatti persi ma con gli ultimi soldi, stampai nuove locandine e ripartii da dove avevo lasciato…

questa è la VITA!

Annunci